Andamento lento

Quando sono sbarcata in Argentina, la cosa che più mi dava sui nervi era la velocità di camminare dei locali, pari a quella dei babbi in fiera.

A qualsiasi ora e in qualsiasi giorno, gli Argentini passeggiano con calma, come se avessero tutta giornata davanti. Se sono in due, fanno in modo di occupare tutto il marciapiede incuranti della gente che tenta di sorpassarli. Questo vale anche per una vecchietta con la borsa della spesa, che ha notoriamente l’apertura alare di uno pterodattilo.

Capitemi…

…vengo da Milano, dove chi cammina piano o è un disoccupato o è uno sfigato.

Adesso mi sono quasi abituata a questo andazzo, anche se non cessa di sorprendermi la velocità con cui guidano gli argentini, che è inversamente proporzionale alla velocità con cui camminano.

Nell’interior del País, dicono la gente sia molto più tranquilla e considerano la capitale un luogo frenetico (!). Scriverò a Renato Pozzetto per proporgli di girare “Il ragazzo di pampagna“, la storia di un ragazzo della Pampa che ottiene la cittadinanza italiana mediante un trisavolo qualsiasi e si trasferisce a Milano. Qui sotto, una scena del mio film girata all’idroscalo.

gaucho_argentino264

@’A Rena’, se mi leggi, fatti vivo!

PS: Andamento lento è un’espressione che non esiste in spagnolo; risparmiatevi la figuraccia, ci ho già pensato io.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...