Il sabato del villaggio

Questo post è stato scritto prima della finale (persa) di Copa America. Lo lascio perché anche essere ottimisti fa parte del vivere in Argentina.


L’aria è fresca e frizzante: è sabato mattina, ed è la mattina del giorno in cui l’Argentina vincerà la Copa America dopo 22 anni.

La gente si affretta a fare acquisti perché alle 17 ora locale calerà il silenzio e tutti saranno incollati alla TV. Come durante il Mondiale (lacrimuccia d’obbligo), non aspettatevi di vedere negozi aperti o gente per strada quando gioca la Selección, la nazionale argentina. Il calcio è una cosa seria in Argentina, ed è una cosa che unisce tutti, dai tifosi del Boca a quelli del River. Non è come in Italia che stanno a fare le pulci al giocatore della tal squadra o dell’altra. Qui tutti i giocatori della nazionale giocano all’estero, per cui le rivalità locali vengono meno.

E a proposito di pulci, la nostra Pulce, Messi, non è tanto amato in patria – strano, vero? È più venerato in Europa. Lionel non è Maradona, non ha il suo talento, né i suoi eccessi né la sua storia di riscatto dalla miseria. Lui è nato in una famiglia medio-borghese e si è trasferito sin da giovane in Spagna (ha la doppia cittadinanza), non ha mai militato nella serie A argentina. Non dico che sia un personaggio sconosciuto, anzi! Qui tutte le pubblicità che hanno un protagonista famoso, al 90% sono con Messi.

Mancano 90′ minuti ai 90′ minuti che paralizzeranno il paese, e che poi lo faranno esplodere. Ci meritiamo questa Copa. Ora vado al bar, perché questi momenti collettivi ti fanno più argentino di un pezzo di carta.

¡Vamos carajos!

pocho-lavezzi-representante-christian-manzanelli-pocho-lavezzi-contrataciones-01147404843-shows

Ezequiel “Pocho” Lavezzi – il mio giocatore preferito. Mi sembra davvero un tipo simpatico e verdadero argentino.

Annunci

5 pensieri su “Il sabato del villaggio

      1. Ho solo parlato male dell’Argentina finora nel tuo blog. Mi scuso con te e con tutti i tuoi lettori. L’Argentina ha tante cose belle.

        La nostalgia è un chiaro sintomo delle cose belle che ho sentito e vissuto.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...