Lo que pasa en Argentina…

Di questi tempi, pure i blogger devono stare sul pezzo. Io però non ci riesco, per cui cercherò di recuperare gli ultimi due mesi.


Il Superclásico non cessa di dar scandalo – 14/05/2015

Il Superclásico si potrebbe definire il derby tra Boca e River, ed è sempre uno scontro molto acceso (nel 2013 morì un tifoso, tanto per dirne una). Nell’ultimo Superclásico, i tifosi della hinchada (tifoseria) del Boca hanno iniettato gas urticante nella manica gonfiabile da cui uscivano i giocatori del River per il secondo tempo. Partita sospesa e vittoria a tavolino per il River. Episodio increscioso, ma non cambierà niente come al solito.

images (1)


#Niunamenos (non una in meno) – 3 giugno 2015

A seguito dell’ennesimo femminicidio, ci sono state forti proteste in tutto il paese e dimostrazioni di solidarietà in tutto il mondo. Sul Web, l’iniziativa recava l’hashtag in spagnolo #niunamenos. Durante la finale di Copa America sulla rete nazionale argentina, veniva a rotazione proiettata la pubblicità della line antiviolenza di genere (tel. 144). Io sono dell’idea che in questo paese ci sia gente fuori dal sistema (cioè nascite e decessi non documentati) e quindi i numeri siano anche peggiori, e che un hashtag non cambierà il mondo.

Solo qualche mese fa, una ragazzina Argentina è stata trovata sepolta viva nelle spiagge dell’Uruguay dove si trovava in vacanza con la madre e il patrigno. Ovviamente delitto irrisolto. Aveva 15 anni e si chiamava Lola Chomnalez.


Delitto del PM Niesman, continua la presa in giro – da gennio 2015 fino a chissà quando

Nel 1994, attentatori anonimi hanno fatto saltare in aria l’edificio dove aveva sede l’associazione ebraica AMIA, causando 85 vittime e centinaia di feriti. 21 anni dopo, il PM Alberto Niesman chiudeva le indagini ed era pronto a testimoniare sul caso, quando la mattina in cui doveva recarsi in tribunale è stato trovato con un colpo di pistola in testa. Aveva scoperto che l’attuale Presidenta, Cristina Fernandez de Kirchner, aveva negoziato in segreto l’impunità degli iraniani accusati dell’attentato, in cambio di favori politici, e chiedeva che fosse chiamata in aula a testimoniare. I giornali argentini hanno cercato invano per giorni di convincere il pubblico che si trattava di suicidio, ma la balistica ha escluso tale ipotesi poiché la traiettoria del colpo era incompatibile con quella di un tiro autoinferto. Nei mesi seguenti, è stato tutto un valzer giornalistico per screditare Niesman, tra cui: foto compromettenti con giovani donzelle, conto corrente in USA (qui ce l’hanno quasi tutti, eh!), vita dissoluta, presunta corruzione, etc. Ma mi facciano il piacere!


Copa America 2015: ancora un’altra sconfitta – 4 luglio 2015

Reduci da una semifinale stravinta (6 a 1 contro il Paraguay), la Seleccion argentina incontra in finale la squadra di casa alla Copa America 2015 tenutasi in Cile. Tenuto conto che l’Argentina ha perso i mondiali qualche mese fa, significa che è la nazionale n. 2 al mondo: Messi messaggia allegramente la notte prima delle finale dicendo che la partita dell’indomani ci sarà una delle partite più belle da giocare. Peccato che il giorno della finale la squadra abbia passato il secondo tempo a giocare in difesa, ognuno per conto suo, ciccando un rigore e facendosene parare un altro (a proposito: perché cavolo hanno fatto tirare a quei due panchinari?!). Grande delusione e amarezza, questo popolo si merita che gli capiti qualcosa di bello: l’Argentina passa alle cronache solo per notizie negative! Vale il detto “11 campioni non fanno una squadra”.


Il Papa inizia il 9° viaggio apostolico internazionale – luglio 2015

Da mesi vendono pacchetti di viaggi economici per andare in Paraguay a vedere Papa Francisco I. Oggi è partito alla volta dell’Ecuador; visiterà anche la Bolivia. Di qui non passerà. Eddài, già che c’eri…

thumb


Elezioni argentine 2015 – Dal 5 luglio a ottobre

Quest’anno, una serie di votazioni si susseguiranno qui a Buenos Aires. Oggi, le prime per il gobernador della Capital Federal. A ottobre le presidenziali. Già da tempo ogni angolo è invaso di poster e ogni sabato spuntano gazebo di supporter di uno o dell’altro candidato. La cosa inquietante, è che uno dei candidati locali qui in zona nord si chiama Andreotti. Pure qui!!!!

luis_Andreotti-2xij0yft0cuz2q45cgyi2o

Sopra: Luis Andreotti, sindaco di San Fernando e di nuovo in corsa


Con questo è tutto. Passo e chiudo.

Annunci

Un pensiero su “Lo que pasa en Argentina…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...