Il filete

Il filete porteño, anche detto fileteado, è uno stile pittorico e grafico tipico di Buenos Aires che nacque alla fine del 1800 per mano di un immigrato italiano.

È caratterizzato da una linea chiusa, dalla simmetria, dalla tridimensionalità, dai colori contrastanti e dalla ridondanza di elementi grafici. Solitamente il filete comprende: una doppia cornice che richiama la natura, potrebbero essere foglie d’acanto, fiori, più raramente uccelli; una scritta molto grande e tridimensionale realizzata con due, massimo tre colori, a volte un ritratto o un’immagine; elementi decorativi come fiori incassati, fiori in rilievo, nastri, fiocchi, spesso coi colori dell’Argentina, uno sfondo in tinta unita, solitamente di un colore forte come il nero, il rosso o il blu scuro.

manual-del-filete-porteno-alfredo-genovese-4477-MLA3632586306_012013-F

Sopra: Manuale del Filete Porteño di A. Genovese, disponibile in spagnolo e inglese, in tre versioni

image

Sopra: dettaglio di un filete con bacche, foglie d’acanto e uccelli

In origine nacque come cartello pubblicitario sui lati dei carretti che vendevano verdure, frutta e altri prodotti per le strade della città. Nella scritta stessa erano incorporati disegni a suggerire la mercanzia venduta. Di seguito l’uso del filete si estese ai mezzi di trasporto, alle insegne di negozi e locali e diventò un po’ come i cartelli in stile liberty a Parigi.

fileteado08

Sopra: carro con decorazioni 

In passato, il mestiere del fileteador era un’arte tramandata di persona in persona. Le aziende di trasporto avevano i loro fileteadores nell’organico per decorare gli autobus. In seguito il filete sugli autobus fu proibito per un breve tempo. Anche quando fu successivamente ri-ammesso (ma con alcune limitazioni, per esempio solo in alcuni punti e solo per decorazione), non fu più preponderante come un tempo.

Tuttavia ancora oggi si possono osservare tracce di filete sugli autobus, anche se più probabilmente noterete le decorazioni all’interno dell’autobus, di solito nella parte anteriore dove è seduto l’autista, insieme a una o più frasi “sagge”.

12

Il filete viene oggi utilizzato per le insegne di negozi tipici, come ad esempio le parrillas (ristoranti con griglia) o per souvenir/ricordi per turisti. L’arte del filete si sta estinguendo e ad oggi non restano molti fileteadores.

Il filete si può osservare principalmente nei quartieri storici di San Telmo e La Boca. Se vi interessa acquistare un filete personalizzato o partecipare a un corso di filete, Alfredo Genovese ha una scuola.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...