Mendoza

Capitale del vino argentino, Mendoza è una delle mete più popolari tra i turisti del nord America che visitano questo Paese. Essendo un destino internazionale, è una città moderna, pulita, a tratti europea e a tratti nordamericana. Quasi non sembra di stare in Argentina!

Chi visita Mendoza viene per:

  • il vino
  • l’olio
  • le terme
  • la montagna
  • il rafting a San Rafael (cañón del Atuel)

Aconcagua

Anche se dopo aver visto le impressionanti montagne di La Rioja quelle di Mendoza non mi hanno colpito molto, percorrendo la ruta 7 verso il Cile si passa a fianco al Parque Aconcagua, il parco nazionale che ospita il monte Aconcagua, il più alto del Paese (oltre 6900 metri), molto popolare tra gli scalatori esperti (ci vuole circa una settimana). Per chi vuole semplicemente farsi una passeggiata nella natura, è possibile accedere al circuito turistico a piedi (durata 2 ore).

20-05-15obras-parque-aconcagua2

Se prendete un tour, durante il percorso si fermeranno a ogni paesino (Picheuta, Polvaredas, Punta de Vacas, Potrerillos, Uspallata). A mio avviso, un tour di un un giorno è esageratamente lungo: noleggiatevi un’auto e fatevelo da soli nella metà del tempo. Il Parque de Aconcagua è aperto dalle 10 alle 18 in inverno, e l’accesso è controllato dal guardiaparco: indossare calzature adeguate (scarpe sportive o scarponcini).

Ricordate che se avete un’auto a noleggio, senza il foglio bianco non potrete passare la frontiera con il Cile. Degno di nota è il Puente del Inca, una terma nota già prima della scoperta dell’America, le cui acque termali superficiali hanno lasciato depositi colorati sulla roccia, realizzando come un ponte. La terma, negli anni sfruttata senza criterio deviandone le acque, non è più accessibile perché i depositi termali non ripristinano più lo strato superficiale del ponte (l’accesso è interdetto). Lì vicino c’è anche il cimitero degli scalatori dove riposano gli scalatori periti mentre tentavano la conquista dell’Aconcagua.

reserva-puente-del-inca

Terme di Cacheuta

Las termas de Cacheuta è un parco termale a mezzora d’auto da Mendoza.

Arrivando da Mendoza si incontra prima la SPA e poi, dopo circa 1 km, il parco termale. La SPA fa parte di un hotel e offre il combo pranzo a buffett + ingresso alla SPA, oppure solo l’ingresso alla SPA in alcuni orari definiti.

Il parco termale (parque de agua) è invece molto più popolare e costa circa la metà (€15), in inverno è aperto solo in parte (solo le vasche con acqua calda), mentre in estate ci sono varie piscine con acqua fredda. Vi arrivano orde di turisti, famiglie e pensionati, per cui è molto più caotico. Optate per la SPA per un ambiente più tranquillo e distinto.

Intorno sono presenti locali per turisti dove mangiare e acquistare i souvenir.

index2

San Rafael (cañón del Atuel)

Lungo il fiume Atuel sono sorti negli ultimi anni numerosi campeggi, ristoranti e attività all’area aperta come kayak, rafting, canoa.

Le ore di auto sono molte (circa 7) e per questo consiglio di ricorrere a un tour. Vi porteranno lungo canyon e vi faranno conoscere le centrali idroelettriche costruite lungo il percorso, incluso il bacino (embalse) Los Reyunos e le dighe.

cac3b1on-del-atuel-2

cac3b1on-del-atuel-submarino

Fincas y bodegas

E finalmente arriviamo al nocciolo delle vacanze mendocine: vino e olio. A Mendoza è possibile visitare sontuose botteghe di vino e/o olio, la maggior parte nella città di Maipú e Luján de Cuyo. I vini prodotti sono principalmente Malbec, Cabernet SauvignonSyrah, di recente hanno aggiunto anche il Bonarda (!). Pochi i bianchi e gli spumanti.

Nelle botteghe di vino è di solito prevista anche la possibilità di pranzare, magari nel patio soleggiato con vista sui vigneti e le montagne.

In generale, se vi recate privatamente vi faranno pagare l’entrata (circa €7 a testa), ma con un acquisto minimo vi abbuoneranno tale cifra. In alternativa, potete visitarle nell’ambito di tour a pagamento. L’assaggio è sempre incluso e al termine della visita potrete comprare i prodotti della finca o della bodega. Sui voli nazionali è possibile portare a mano fino a 6 bottiglie di vino a testa. Approfittatene!

 

bodega-nieto-senetiner-3-1348806888

home-toursvinos03000775915-trapiche-mendoza-005

20150128125850inmobiliaria-rural

olivos_02

In città, non perdetevi l’elegante Parque San Martín e il Cerro de la Gloria che celebra la traversata delle Ande dell’esercito di San Martín.

81564762
Il monumento a la independencia sul Cerro de la Gloria
10707450
L’elegante ingresso al Parque San Martín
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...