E scatta il business!

Ovvero: come gli Argentini non se ne stanno mica sempre con le mani in mano.

Sebbene qui il mondo dello shopping funzioni diversamente, per esempio non è affatto detto che la confezione più grande costi in proporzione meno della confezione piccola, quando si tratta di fare soldi gli argentini diventano molto creativi. Vi propongo una collection delle più curiose che mi è capitato di sentire/vedere.


Il venditore di padelle… in spiaggia a Mar del Plata.

I sequestratori virtuali che ti telefonano a casa, fingono di avere rapito un vostro parente, e vi dicono di lasciare i soldi in una borsa in un cestino se vuoi rivederlo vivo. Molti anziani ci sono già cascati. Ma io non salverei nessuno, per cui sono tranquilla.

Il venditore di calzini che cammina per i marciapiedi con le calze in mano e un borsone in spalla.

I rapinatori che ti suonano il campanello dicendo che ti stanno consegnando la pizza… e che già pagata.

Il venditore di mele caramellate intinte nei popcorn dolci che percorre i marciapiedi con il suo fedele carretto.

manzanas

Il venditore di forbici “made in Germany” e di lenti d’ingrandimento tascabili sul treno.

Il venditore di set per manicure e pedicure sempre sul treno… e le vecchie che si tagliano le unghie in stazione tra un treno e l’altro.

Il venditore di evidenziatori in metropolitana.

Il venditore di caffè e acqua calda per il mate nei termos, che “bussa” ai negozi alla mattina.

cafetero-4

parrilleros improvvisati per strada.

img_7320

I venditori di SIM sbloccate per strada.

Le tabaccherie che fanno il pizzo sulle ricariche telefoniche e della tessera dei mezzi pubblici.

I venditori di turni per il consolato italiano sull’eBay argentino (nota: è così difficile aggiudicarsene uno gratuitamente, che a qualcuno è venuta l’idea di fare brokeraggio: li comprano tutti e li rivendono. Il consolato non accetta questi turni eh!)

I venditori di software pirata sull’eBay argentino che danno degli “sveglioni” agli utenti gli chiedono se è legale visto che costa un ventesimo del prezzo ufficiale.

I prodotti a rischio di incidente politico “Made in China. República Argentina“.

10633281_10152362297659639_8534259685723191608_o

I venditori di candele speciali per accendere le caldaie, le stufe e i forni.

antorchita_06

I copriscarpe in gomma in vendita nei negozi di scarpe quando piove (in compenso quasi nessuno usa l’ombrello).

Le venditrici di tortillas con gli avanzi di carne del giorno prima nell’impasto per saziare di più.

comida-1

Gli hechiceros (stregoni) che fanno gli incantesimi su richiesta: fanno coppie, le disfano, mandano la jella a chi volete, ve la tolgono se ve l’hanno mandata.

poderoso-hechicero-negro-daniel-santacruz-1509763

Gli abortori abusivi che lasciano manifestini per strada e pubblicano annunci sui giornali. [Non voglio sapere altro.]

144372-el-clasificado-que-incomoda-a-los-saltenios-embarazo-inesperado-te-podemos-ayudar

I grossisti cinesi che hanno deciso di importare i diffusori “al coniglio” (che però non sanno di coniglio, ma suona italiano uguale quindi fa figo).

10338470_10152197431304639_2236870007345670241_o

Sempre loro (i cinesi)… stavolta con l’incenso benedetto, con tanto di preghierina di accompagnamento stampata sulla confezione. Io ho scelto quello per la protezione della casa. Costava meno dell’assicurazione.

1009095_10152302661584639_8278913506321773358_o.jpg

Il deodorante per il cesso I LOVE YOU. Sarebbe un mondo migliore se ogni volta che tirate lo sciacquone qualcuno vi ricordasse che siete amati.

10467079_10152299440244639_6682731810711849497_o.jpg

I venditori della domenica: cioè quelli che vivono nei pressi dello stadio del Boca Junior, la Bombonera, e quando c’è una partita trasformano la finestra di casa in un negozio con bibite, panini e salamelle, gadget della squadra, ecc. Troppo pericoloso andare lì con il cellulare alla mano, niente foto. 😦

Il lava-auto ambulante nel parcheggio dell’ipermercato.

10550109_10152260009964639_3140765253819804886_o.jpg

I rotoli della carta igienica ripieni di carta igienica. Il rotolino centrale ve lo potete portare in giro con voi secondo l’occorrenza. Per non farvi trovare impreparati di fronte alle necessità della vita!

10505052_10152300463304639_7677901832158159154_o.jpg

E poi ci sono loro: quelli che hanno rubato così tanti soldi che non riuscivano neanche a sollevare le borse in cui li infilavano e che a un certo punto hanno smesso di contarli: li pesavano e basta. Riciclavano il denaro per il precedente governo dei Kirchner, che ha fatto anche di peggio.

Annunci

5 pensieri su “E scatta il business!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...