Trapitos

I trapitos sono persone che stanno ai lati della strada e che ti aiutano a parcheggiare in un parcheggio pubblico, a pagamento. A pagamento a volte è anche il parcheggio, si intende. Sono, vale a dire, dei parcheggiatori abusivi.

Devono il loro nome al trapo (straccio) che sventolano per segnalare la loro presenza per le strade, e hanno dai 5 ai 90 anni (o finché si reggono in piedi). I trapitos infestano le strade di Buenos Aires e di molte altre città. In estate si dedicano ai parcheggi nei pressi della spiagge, reclamando come “loro” pezzi di campo, sterrati a bordo carreggiata, spiazzi di terra battuta.

C’è poi la questione che i trapitos, essendo veri argentini, non hanno una gran voglia di lavorare, e capita che quando lasci l’auto ci sono e quando te la vai a riprendere due ore dopo già non ci sono più… per cui che razza di “servizio” stanno offrendo?

Se al principio al trapito davi du’ spicci giusto per tenerlo buono al tuo ritorno, adesso i trapitos hanno preso un’altra piega: ti impongono loro il prezzo come metti giù piede dall’auto.

Non accettano più la promessa che lo pagherai dopo (ma dopo quando? magari lui non ci sarà neanche più), mentre ti dicono, con fare amico-mafioso, “Te la tengo d’occhio io”.

Adesso tu scendi e loro ti dicono “Qui si paga 40 pesos” oppure “Il parcheggio qui costa 30 pesos“. E quando torni magari ne trovi un altro che vuole anche lui soldi. I trapitos sono sempre appostati nei pressi dei ristoranti la sera, e i proprietari non osano dirgli niente perché temono ritorsioni.

La gente ha iniziato ad arrabbiarsi, perché un conto è quando uno fa un’offerta a un povero disgraziato, fa fuori le monetine e i tagli piccoli, pur sempre sotto la velata minaccia di sfregiarti l’autovettura, e un conto è quanto esigono una mazzetta: si chiama estorsione.

La risposta di un comune della zona è stata quella di istituire un registro dei trapitos autorizzati, i quali dovranno partecipare a un corso obbligatorio (?) al termine del quale gli verrà rilasciato un gilet fosforescente a indicarne la legittimità (!). Non potranno esigere denaro ma sì accettare donazioni.

 

Ma stiamo a scherza’?!

 

Annunci

12 pensieri su “Trapitos

      1. L’Argentina è un genitore iperprotettivo e ha generato un paese di inetti viziati e fannulloni. Il governo precedente (peronista) dava soldi alla gente per il solo fatto di esistere e la gente non ha più motivo per lavorare.

        Liked by 1 persona

  1. a San Martin avevo vari trapitos sotto casa a cui alla fine mi sono affezionato. Stavano tutto il giorno sotto casa, ma per fortuna una ordinanza del 2014 gli ha tolti dalla circolazione. Da quel momento il parcheggio è diventato “elettronico” e invece di pagare 20 pesos l’ora si pagano 4 pesos al kiosko più vicino o via app

    Liked by 1 persona

    1. Pensa che a Mar del Plata ci sono sia i parcheggi a pagamento che gli stessi parcheggi gestiti dai trapitos. Bisogna pagare DUE VOLTE! É scandaloso a dir poco!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...