La buena parrilla

Vale la pena di andare in una parrilla cara quando si viene in Argentina?

Lo YouTuber Merakio ha fatto un video in cui mette a confronto una parilla de barrio con una parrilla cheta (fighetta). Immagini, costi e costumbres (abitudini) delle tavole argentine a confronto.

9 pensieri su “La buena parrilla

  1. Immagino che l’Argentina sia un posto poco adatto per i vegani. Anche i filippini (che hanno avuto 300 anni di dominazione spagnola via Messico) sono molto carnivori. A casa abbiamo una sorta di apartheid alimentare in quanto io mi nutro soprattutto di vegetali

    "Mi piace"

    1. Adesso c’è un forte movimento vegano e una ampia offerta. All’inizio c’erano solo prodotti che emulavano i prodotti normali in salsa vegana, adesso almeno c’è qualcosa di originalmente vegano (per esempio, una salamella fatta con la soia non somiglia neanche lontanamente a una vera salamella Argentina). Mio marito non tocca carne da anni ma ogni tanto si concede il dulce de leche, il gelato e i vari dolci locali. Io da quando abbiamo tagliato drasticamente i latticini a volte mi danno la diarrea.
      Non ho invece problemi a digerire la carne ma in giro non la mangio quasi mai perché se non è di prima qualità mi dà la nausea (in genere se è vecchia o troppo grassa).

      Piace a 1 persona

      1. Io avevo abolito del tutto le proteine animali ma un nutrizionista mi ha fatto parzialmente retrocedere e per ora sto seguendo lo schema 50% verdura, 25% cereali integrali e 25% proteine animali (di solito uova e pesce) ma sono comunque alla ricerca di fonti proteiche alternative a quelle animali. I latticini li ho eliminati da parecchio. Ma continuo a concedermi il cosiddetto “cheat day” una volta a settimana

        "Mi piace"

      2. I latticini in Italia almeno valgono la pena, qui li ho eliminati per disperazione. Li Consumo ancora occasionalmente, in genere nei dolci o sulla pizza, ma non uso più il formaggio sulla pasta (faccio il rawmesan in casa e si conserva per tutto il mese), e non compro più latte né burro. L’ultima volta che ho fatto il tiramisù mi è rimasto in pancia poche ore. E dire che è un dolce che amo. So che si può fare in versione vegana e ne ho mangiato uno davvero buono di recente, ma non mi sono mai decisa a farlo perché purtroppo i dolci vegano sono molto più laboriosi di quelli tradizionali in quanto molto spesso bisogna prima portare gli ingredienti alla consistenza giusta oppure ricavarli direttamente dalla materia prima (ad es. i latti vegetali o i formaggi vegetali). Abbiamo fatto dei formaggi vegetali in casa e sono molto buoni, ma diventano noiosi quando se ne fa mezzo chilo alla volta. Inoltre essendo a base di semi attivati sono anche pesantucci.

        Piace a 1 persona

      3. Parlando di dolci e pizza, dato che oggi è il mio “cheat day” (giorno di trasgressione) e che mia madre ha fatto la torta rustica ripiena di formaggio, ne ho approfittato alla grande.
        Il bello di fare una dieta sana 6 giorni a settimana è che ci si può tranquillamente concedere su base occasionale di fare delle mega trasgressioni senza né sensi di colpa né contraccolpi sulla salute

        Piace a 1 persona

      4. Dovrei mettermi a dieta perché non entrò più nei pantaloni (adesso è estate e me ne sbatto) ma non ho mai capito come sia possibile che i nutrizionisti diano gli stessi consigli a tutti. Il tuo ti ha fatto degli esami del sangue per capire come digerivi i vari nutrienti? Mio marito può mangiare tutti i legumi che vuole ma io con già due hamburger vegani (di solito di lenticchie o ceci) ho lo stomaco in subbuglio. In compenso, io potrei nutrirmi di frutta e lui la mangia solo in macedonia e non ne sente mai la mancanza.

        Piace a 1 persona

      5. I nutrizionisti tendono a dire tutto e il contrario di tutto. Io ho cercato un comune denominatore tra le varie scuole di pensiero e sono approdato al modello 50-25-25 che rappresenta la sintesi forse migliore tra le diverse teorie.
        Su un paio di punti tutti i nutrizionisti concordano: le verdure dovrebbero costituire la parte principale del pasto e gli zuccheri e i carboidrati raffinati andrebbero evitati. Al di là di questi principi universalmente accettati non vado a perdermi nel labirinto delle varie scuole di pensiero sull’alimentazione

        "Mi piace"

      6. …e la mia salute ne ha risentito molto positivamente…anche perché l’età avanza e non mi posso più permettere di maltrattare il mio corpo come ho fatto per decenni

        Piace a 1 persona

  2. Estamos en un blog hablando de Argentina, de su gastronomía que, como todo el mundo sabe, se basa en la buena carne y en algunos platos de origen italiano y español principalmente. Pero los comentarios son hechos por personas que no comen carne ni la quieren comer; gente a dieta por diferentes razones, veganos, vegetarianos, en fin, todo lo contrario a personas que disfrutan la carne y otros platos de la buena mesa argentina. No tengo nada en contra de eso, pero creo que deberían escribir en otro blog.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...