Estate italiana (sa di kindle)

Quest’estate italica l’ho saltata a piè pari ma ho deciso di assaporarla attraverso la letteratura. Vi ho già raccontato che io leggo poco e niente, e questa svolta è stata un po’ una sfida per vedere se ero in grado ancora di leggere un libro e, soprattutto, se mi piacesse ancora leggere.

La lettura di piacere l’avevo relegata nel dimenticatoio sulla scia di letture di dovere durante l’università, seguite da letture di utilità dopo (manuali vari) e di necessità di informazione di base (quotidiani e riviste). Ecco una rassegna dei miti/pregiudizi che ho sfatato:

Primo: se il libro è appassionante, mi dimentico che il telefonino esiste. Metto a tacere le notifiche, lo lascio in un’altra stanza e lo riguardo quando mi stanco di leggere.

Secondo: riesco ancora a concentrarmi per più di 800 parole di fila. E vi dirò di più: grazie al kindle, ho scoperto di leggere a blocchi di 30 minuti.

Terzo: i libri di carta non sono insostituibili. Alla vista, il kindle è molto simile alla carta ed è più comodo da tenere in mano. Libricini e libroni pesano uguale, e stare sdraiati sul fianco a leggere è possibile senza farsi venire i crampi alle mani per tenere aperte le pagine. Ha un solo difetto, almeno il mio kindle primissima versione: ogni tanto qualche tocco ignoto lo fa zompare avanti di qualche capitolo, costringendomi a cercare una delle ultime parole “significative” lette per tornare a dove ero rimasta. Ma è un disturbo minimo rispetto al vantaggio di avere tra le mani un libro in questione di secondi anche stando dall’altro capo del mondo, di poterlo leggere in qualsiasi posizione e in qualsiasi condizione di luminosità, incluso all’aria aperta.

Certo, sugli altri sensi il kindle perde miseramente: niente odore come per i libri nuovi e niente storia su cui fantasticare per quelli usati, non lo nego. Ma è fattibilissimo leggere i libri sul kindle. Sull’iPad, non tanto perché è troppo pesante e luminoso, tant’è che ho messo in vendita il mio iPad mini. Senza contare che il kindle è molto più spartano e plasticoso, per cui lo infilo in tasca, in borsa e nello zaino con la stessa mancanza di delicatezza come se fosse un libro di carta, mentre l’iPad, che costa molto di più, lo devo trattare con tutti i crismi e le precauzioni perché il suo schermo delicato non subisca colpi o sia sottoposto a pesi.

Quarto: non ho più tempo di leggere… invece sì, se lo voglio! Una delle principali scuse che ho trovato negli anni passati era quella del tempo. Ebbene, grazie al kindle e alla sua funzione “tempo residuo di lettura nel libro” riesco a organizzarmi per leggere. Ho lasciato spenta la TV e ho deciso di addormentarmi con un libro, come quando ero ragazzetta. E quando faccio una pausa dal lavoro, so che quella mezzora mi è sufficiente a leggere uno o due capitoli del libro che ho sul kindle.

Inoltre, mi sono resa conto che la lettura di un libro richiede come la visione di due film. Se trovi il tempo di guardarti i film, puoi trovarlo anche per leggerti un libro, mi sono detta!

Se volete sapere che libri ho letto, leggete questo post.


Se vi piace l’idea di farvi da soli una cover per il vostro kindle dentro a un libro vero come quello mostrato nell’immagine di copertina, qui c’è il tutorial completo.

Pubblicità

7 pensieri su “Estate italiana (sa di kindle)

  1. Io ho invece capito che il kindle non fa per me. E’ comodo ma è freddo. Ho bisogno di accarezzre le pagine, mettere il segnalibro, vedere la copertina e sentirne l’odore. Ho il kindle da tempo immemore ma non lo uso.
    In effetti quando la lettura prende divoro le pagine. L’ultimo romanzo di 230 pagine l’ho letto in 24 ore anche se quel giorno ho lavorato. Per dire.

    Piace a 1 persona

    1. Credo che per chi vive fuori Italia sia una manna dal cielo. Niente spedizioni, niente dogane, niente attese. Non dico “non so come farei” perché per anni ho fatto senza (va detto che non ho letto quasi niente), ma rispetto alla scomodità di anche solo andare in biblioteca e cercare qualcosa in italiano, attingendo da una selezione limitata… da bambina andavo molto alla biblioteca del mio paese e la bibliotecaria mi suggeriva i titoli. Il Kindle non potrà mai prendere il posto di Vincenzina (la bibliotecaria), ma mi ha semplificato la vita parecchio!

      Piace a 2 people

      1. Al mio paesello non c’era la biblioteca, meno male che le scuole che ho frequentato ne avevano una, per quanto scarne e datate. Ricordo ancora quanto mi piacque “I ragazzi della via Pal” che lessi alle elementari.
        (non avevo tenuto conto della tua posizione geografica rispetto ai volumi pubblicati in Italia)

        Piace a 1 persona

    2. Per dire, mia cugina che abita in Germania si fa spedire i libri dall’Italia! Fa scambio con altri parenti, oppure chiede che gliene inviino di specifici. Eppure c’è Amazon anche in Germania e sicuramente potrebbe permettersi un Kindle.

      Piace a 2 people

  2. Hai fatto un’ottima pubblicità al Kindle. È da tempo che sono tentato di comprarne uno. I vantaggi che decanti sono innegabili. Il migliori: la possibilità di leggere su un fianco senza dover tenere aperto un libro, e la non necessità di illuminazione.
    L’unico motivo per cui non l’ho ancora preso è che ho l’app Kindle sul telefono. Fa quasi le stesse veci.

    "Mi piace"

    1. Io ero la prima scettica nei confronti degli e-reader. Quando sono apparsi sul mercato, non c’erano molti libri in formato digitale ed erano per lo più nuovi romanzi. Ma con il tempo gli editori hanno ampliato l’offerta, estendendola anche ai manuali e ai libri già pubblicati e a bassa tiratura (come certi volumi a tiratura limitata perché di minore interesse, tipo manuali di discipline specifiche che in cartaceo sono stati pubblicati una sola volta anni fa e che sono ormai introvabili, e che l’editore non considera vantaggioso ristampare). Il vantaggio è che si possono consultare cercando per parola chiave, lo svantaggio è che non sono sfogliabili come i libri di carta e non ti cadrà mai l’occhio su una pagina a caso e che potresti trovare interessante a tua insaputa.
      I libri che acquisti su Amazon sono condivisi su tutti i dispositivi su cui hai installato l’app di Kindle. Così se inizi la lettura sul Kindle e poi vuoi proseguirla sul cellulare o sul computer, ti basta aprire la app di Kindle e li ritrovi alla pagina in cui avevi interrotto la lettura. Se invece sono libri che hai caricato manualmente sul dispositivo, la sincronizzazione non funziona.

      Un altro svantaggio del Kindle è che non lo puoi vedere dal vivo e apprezzarne lo schermo prima di acquistarlo. Tuttavia puoi comprarlo su Amazon, provarlo, ed eventualmente effettuare il reso se non ti soddisfa. Altri e-reader, come il Kobo, sono invece venduti anche nelle librerie fisiche. Ricordo che fu proprio un Kobo alla Feltrinelli che mi stupì per lo schermo.
      Io sto usando il primissimo Kindle che aveva acquistato mia madre perché lei ne aveva preso uno nuovo (per qualche motivo il suo vecchio Kindle non funzionava più con il Wi-Fi che aveva in casa, mentre funziona senza problemi a casa mia).
      Il mio non è retroilluminato e quindi non si può leggere al buio, mentre tutti i modelli attuali lo sono. Il Kindle più economico attualmente costa €79 e il successivo (Kindle Paperwhite) costa sui €120 e ha una risoluzione maggiore.
      Con il mio Kindle preistorico non si riescono a leggere i fumetti, mi taglia le strisce ☹️.
      Sicuramente si riescono a trovare modelli usati a minor prezzo che sono retroilluminati e funzionano meglio del mio.
      Sono vagamente tentata di passare a un modello superiore, ma il prezzo mi fa demordere. Mi sembra sproporzionato pagare un Kindle la metà di un cellulare Android che ha molte più funzioni.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...