Più Panini!

I ragazzini argentini sono impazziti per l’album Panini per il Mondiale di calcio 2022 in Qatar che inizierà fra un paio di mesi. Pare che sia l’album che le figurine siano diventati introvabili. Le edicole e i tabaccai espongono cartelli per avvisare che non hanno né gli uni né le altre, alcuni tranquillizzano la clientela aggiungendo che “faranno subito sapere quando arrivano”.

Persino la mia dermatologa si è lanciata a uno slancio di soddisfazione su Instagram per aver trovato ben due pacchetti di figurine per i suoi figli prima di iniziare a visitare!

La disperazione dei tabaccai e dei genitori è palpabile camminando per le strade bonarensi

Intanto, la vicenda imbecca il solito giro inaspettato argentino. Il Governo ha deciso di interessarsi alla questione, dopo che un cittadino ha avviato una causa contro Panini per lo stock esaurito di figurine.

La causa è in mano al giudice del tribunale federale Julián Ercolini e al PM Marijuan. L’obiettivo è appurare se Panini ha violato la legge di approvvigionamento, quella di difesa della concorrenza e quella di difesa dei diritti dei consumatori.

Intanto lo Stato si è già mosso, organizzando un incontro il 20 settembre tra il Segretario del Commercio, il sindacato dei tabaccai – la Unión de Kiosqueros de la República Argentina (UKRA), e i vertici della Panini in Argentina.

I tabaccai rivendicano il loro diritto a guadagnare sulla vendita delle figurine e – accusano – se Panini non ne produce abbastanza, significa un mancato guadagno! Pare che un altro dei punti del contenzioso sia il fatto che le figurine vengono vendute anche nei supermercati; una concorrenza che non piace ai tabaccai, che si sentono di essere trascurati poiché gestiscono volumi di vendita inferiori.

La riunione tabaccai-panini mediata dalla Segreteria del Commercio

All’incontro hanno partecipato anche una sfilza di altri uffici pubblici, nel solito stile argentino di più siamo meglio è. Palese assente: associazioni di genitori in almeno 4-5 declinazioni.

Ecco l’elenco dei partecipanti:

  • Vicesegretaria delle politiche per il mercato interno, Anastasia Daicich;
  • Vicesegretaria delle azioni per la difesa dei Consumatori e delle Consumatrici, Lucila Bueti;
  • il titolare della Commissione Nazionale della Concorrenza, Rodrigo Luchinsky;
  • il capo del Gabinetto dei Consulenti della segreteria, Rodrigo Herrera Bravo;
  • il vicepresidente de Panini, Nicolás Sallustro;
  • il responsabile delle Comunicazioni di Panini, Héctor Crespo Figueras;
  • il presidente e il vicepresidente del Sindacato dei tabaccai (UKRA), Norberto Tomasino ed Ernesto Acuña, rispettivamente
  • il titolare della Confederazione degli imprenditori della Repubblica Argentina (Cgera), Marcelo Fernández

Ma tutto è bene quel che finisce bene: i vertici di Panini hanno assicurato di essersi già attivati per aumentare la produzione delle figurine acquistando una nuova macchina, giustificando le scorte esaurite come un inaspettato successo. Pare che le vendite siano aumentate del 40% rispetto al precedente Mondiale: un’impennata che ha colto impreparata la produzione.

In quest’epoca digitale, sorprende come un passatempo di antica data (le figurine Panini sono nate negli anni ’60) riesca a essere popolarissimo anche tra i bambini e i ragazzini del nuovo millennio.

Pubblicità

11 pensieri su “Più Panini!

    1. Ho un chiaro ricordo di me sul tavolo della cucina della mia prima casa, con le mani imbrattate di vinavil, che cercavo di incollare il logo Panini su quella che doveva essere una scheda per la raccolta premi Panini.

      Piace a 1 persona

    1. Ma dai! Pensavo fossero solo nazionali o al massimo una cosa italoargentina (ci sono molte aziende italiane che negli anni ‘60-‘70 si sono replicate in Argentina). Invece pare che facciano furore in tutta l’America Latina (forse per il calcio che ci accomuna?) ma negli Stati Uniti proprio non avrei detto che potessero attecchire! Niente foga per le figurine del mondiale dalle tue parti? Qui ormai c’è il mercato nero pure per quelle (sul nostro eBay)

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...