Cambio al cambio

Cari lettori,

di argomenti di cui scrivere non c’è scarsità. Il difficile è rimanere al passo con tutte le novità che succedono in Argentina: un cambio inarrestabile. Letteralmente!

Non sono passate che un paio di settimane da quando vi ho scritto dei nuovi cambi di dollaro/pesos, che già i portali di riferimento si sono aggiornati e ho scoperto che è stato inventato un ulteriore nuovo cambio: il dólar lujo (lusso). Adesso ce ne sono dodici. DODICI. Una docena de facturas, una docena de cambios.

C’è il lieto fine alla tribolata vicenda di cui vi narravo nell’altro post: i Coldplay hanno confermato le loro dieci date in Argentina e anche abbassato il costo dei biglietti. La prima esibizione del tour è stata il 25 ottobre e le date successive hanno sempre fatto pienone. Cosa spinge gli argentini ad andare in visibilio per la banda? La Nación ha provato a cercarne il motivo in questo articolo e non passa giorno in cui non pubblichino notizie su Chris Martin. Sembra di leggere Cioè. Non li sopporto più!

Pubblicità

11 pensieri su “Cambio al cambio

  1. Riguardo l’esistenza di dodici tipi di cambio per il dollaro posso solo affermare che per me l’economia argentina continua ad essere un qualche cosa di inesplicabile. Penso che valga la pena citare in proposito l’economista premio Nobel Simon Kuznets, che una volta disse: “esistono quattro tipi di paesi nel mondo: quelli sviluppati, quelli sottosviluppati, il Giappone e l’Argentina”.

    Piace a 2 people

      1. Nel frattempo, leggo che adesso c’è anche il “dólar soja”. Capisco che la produzione argentina di soia è importante, ma a quando un cambio specifico per ogni differente tipo di cereale? Rimango in ansiosa attesa.

        "Mi piace"

  2. Domenica 30 ottobre, su Rai Storia, durante la rubrica “Il giorno e la Storia”, hanno parlato dell’anniversario del ritorno alla democrazia nel 1983, con le prime elezioni dopo la dittatura militare. Una delle cose che mi ha colpito è che all’epoca l’inflazione era oltre il 400%

    "Mi piace"

  3. Non credo che i Coldplay siano un fenomeno argentino… è che sono una band di stratosferico livello. Personalmente non ascolto pop né rock (tranne gli album da solista di Frusciante), ma mi rendo conto che fanno musica di alto livello.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...