Cosa ci ha regalato l’Argentina

Bistecche? Tango? Calciatori? Non solo! Ecco un elenco delle più famose invenzioni argentine. Scommetto che non ne sapevate neanche una!

Le impronte digitali

Inventate nel 1891 da Juan Vucetich, sono tuttora lo strumento di identificazione personale più utilizzato al mondo. A Vucetich hanno intitolato l’Accademia di Polizia Argentina e di sicuro tengono alta la tradizione chiedendo impronte digitali delle cinque dita con inchiostro nero, come nei film di Perry Mason. “Lo sai che sono state inventate qui, le impronte digitali, mi amor?” mi ha detto la poliziotta mentre mi prendeva le impronte per il documento argentino.

Ironicamente, Vucetich fu assassinato da un anarchico.

4f2c09e513d5e_639x0

Il bypass cardiaco

Nel 1967 il dottor René Favaloro inventa questa tecnica che rivoluzionò la cardiochirurgia. Altra ironia: si suicidò con un colpo di pistola al cuore.

favaloro

La trasfusione

Anche questa volta un’invenzione che si tinge di rosso. Luis Agote nel 1914 trova il modo per non far coagulare il sangue e finalmente la trasfusione diretta donatore-ricevente non è più l’unica opzione disponibile. Non brevetta l’idea (!) ma la distribuisce subito e gratuitamente. Chissà quante vite dobbiamo ad Agote.

545e540baa165

L’elicottero

Anche se tutti sappiamo che l’idea era di Leonardo da Vinci, il primo elicottero funzionante fu realizzato nel 1922 in Argentina.

helicoptero_argentino

La penna a sfera

Inventata dall’ungherese di nascita László Bíró, poi naturalizzato argentino, la biro è sicuramente la prima invenzione della lista con cui tutti abbiamo sicuramente avuto a che fare. La mise in commercio per la prima volta nel 1943 in Argentina, ma non riuscì mai a produrne una versione economica che ne permettesse la commercializzazione su larga scala, per cui vendette il brevetto a Marcel Bich e morì povero. Sia biro che bic sono parole che utilizziamo come sinonimi nella lingua di tutti i giorni, ma quanti sanno la storia?

6dd55f0cbd73304d86b7dadba37da640_normal

L’accendigas elettrico

Nel 1963 Hugo Kogan inventa l’accendigas elettrico, quello che usa l’effetto piezoelettrico (attivato premendo un bottone) per produrre una forte tensione e generare una scintilla. Viene commercializzato dalla ditta Aurora con il nome di Magiclick, parola che qui è sinonimo di accendigas.

“Vai a compare un Magiclick all’angolo.”

“Un che?!”

“Un Magiclick. Loro sanno.

Dialogo reale poco dopo il mio arrivo in Argentina

3450904895_e6185e1e55_z

 

La bottiglia di soda

Non sono sicura di come si chiami in italiano, qui si chiama sifón Drago o semplicemente sifón ed è un bottiglia che combina gas e acqua per creare l’acqua gassata, che viene sparata a forte velocità nel bicchiere. Si usa per allungare il vino, ma io non riesco a compiere tale crimine, per cui la bevo da sola – in genere metà schizza fuori dal bicchiere, in qualche caso tragico sono riuscita a bagnare persino i vicini di tavolo.

È una opzione economica per quando si esce a mangiare fuori perché costa come o meno dell’acqua in bottiglia (è solo mezzo litro di liquido, ma sembra una bottiglia da 1 litro intero). Le bottiglie sono raccolte e riempite di nuovo da ditte specifiche, per cui sono sempre conciate da battaglia con la loro plastica da quattro soldi.

Compare sul mercato nel 1965 grazie alla ditta Drago.

sifon-de-12-litro-marca-la-gruta-srl-industria-argentina-605011-mla20449788107_102015-f

Lo spatolone tira acqua

Si tratta di una spatola in gomma usata per asciugare il pavimento dopo averlo lavato. Qui lo usano anche come il nostro spazzolone per pavimenti: ci avvolgono intorno lo straccio e lo passano per terra, poi tolgono lo straccio e con la gomma “tirano” per seccare il pavimento.

68861Salsa golf

È una salsa composta da maionese + ketchup (più vari ingredienti che si sono aggiunti negli anni), simile per sapore alla salsa rosa o alla salsa cocktail che si trova in Italia (ma sono prodotti distinti!). Inventata da Federico Leloir, un premio nobel per la chimica argentino, mentre si trovava in vacanza al Golf Club di Mar del Plata (da qui il nome).

Qui è un condimento sempre presente nei fast food, insieme alla senape, alla maionese e al ketchup.

salsa-golf


Ho cercato di verificare l’attendibilità delle fonti, tenendo conto dell’ego argentino e del sovrapporsi di abbozzi e tentativi negli anni. È un post per suscitare la curiosità verso l’Argentina e non vuole essere una fonte indiscutibile di verità.

Annunci

5 pensieri su “Cosa ci ha regalato l’Argentina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...